RECLAMO N° 216 EX 30, COMMA 28, LETT. A, CGS DELLA SOCIETÀ AC MILAN Spa CONTRO LA SOCIETÀ TORRI BIELLESI ASD PER INADEMPIMENTO CONTRATTUALE.

0 Comments

Con reclamo in data 16.6.2016, l’AC Milan Spa ha adito questo Tribunale Federale per ottenere la condanna della Torri Biellesi ASD al pagamento in suo favore dell’importo complessivo di € 4.880,00 (importo di cui alla fattura 1051401555 del 24 ottobre 2014 prodotta in atti), oltre agli interessi di mora dalla scadenza della relativa fattura al saldo, quale corrispettivo per l’acquisto del c.d. “Kit Milan Junior Lab, consistente in una serie di strumenti (fra cui, ad esempio, una pedana per il test di salto, un cardiofrequenzimetro, un adipometro e un computer) che consentono di raccogliere dati circa le condizioni fisiche dei calciatori.

Sostiene la reclamante di aver adempiuto all’obbligazione su di lei gravante, e avente ad oggetto la consegna del su indicato Kit, senza avere tuttavia percepito da parte della Torri Biellesi ASD il corrispettivo pattuito.

La Società Torri Biellesi presentava le proprie controdeduzioni nelle quali non negava di aver ricevuto il Kit, ma sosteneva di aver rappresentato all’AC Milan “l’intenzione di rinunciare ai servizi Scuola Calcio Milan” a causa di una intervenuta diminuzione del numero dei suoi tesserati.

Alla riunione del 2 agosto 2016, codesto Tribunale emetteva l’ordinanza con cui veniva fissato all’AC Milan il termine del 31.08.2016 per documentare il rapporto sottostante alla richiamata fattura 1051401555 del 24 ottobre 2014.

L’AC Milan trasmetteva con PEC in data 10 agosto 2016 la nota integrativa nella quale precisava che il corrispettivo richiesto atteneva al solo Kit, rimanendo da esso escluso quanto disposto dal contratto denominato Scuola Calcio Milan anch’esso intercorso tra le parti.

La reclamante allegava a tale atto copia della corrispondenza intercorsa tra la stessa Società e la resistente, che all’epoca aveva quale denominazione ASD Pro Candelo Sandigliano, dalla quale si evinceva la conclusione dell’accordo intercorso tra le parti e la successiva consegna della merce.

Anche la Torri Biellesi ASD trasmetteva con PEC del 04 settembre 2016 una nota nella quale dava atto di aver ricevuto il kit.

Il ricorso è fondato e deve essere accolto.

Osserva infatti il Tribunale Federale che la pretesa creditoria della AC Milan – anche all’esito dell’ulteriore produzione documentale allegata alla memoria integrativa del 10 agosto 2016 – è validamente suffragata, anche nel suo ammontare.

 

La ASD US Bagnolese, nelle controdeduzioni trasmesse, non ha peraltro mai contestato malgrado gravasse certamente su questa l’onere quantomeno di addurre eventuali fatti impeditivi e/o estintivi della suddetta obbligazione.

Peraltro, la Società Torri Biellesi non solo non ha mai di fatto contestato il contratto di cui trattasi, ma nelle note trasmesse irritualmente in data 04 settembre 2016 senza che le fosse stato concesso alcun termine, ha persino confermato di aver richiesto e ricevuto il Kit dall’AC Milan.

Il Tribunale Federale Nazionale, Sezione Vertenze Economiche,

accoglie il ricorso della Società AC Milan Spa e, per l’effetto, dichiara la Società Torri Biellesi ASD tenuta a corrispondere ad essa ricorrente il complessivo importo di € 4.880,00 (Euro quattromilaottocentottanta/00) iva inclusa, oltre interessi legali dalla data di proposizione del ricorso sino al saldo.

Ordina restituirsi la tassa.

About admin

    You May Also Like

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *